Menu

    Telexfree – Riciclava fondi attraverso società di comodo

    By Alessandro Diodovich
    In News
    settembre 3, 2014
    1868 Views

    telexfree logo schema ponzi www.mlmzoom.itDove c’è fumo, c’è fuoco.

    La connessione tra il riciclaggio di denaro e TelexFree è stata accertata.

    Diversi schemi Ponzi hanno riciclato denaro tramite giurisdizioni offshor, ma TelexFree era un sistema molto più organizzato.

    Nel  giugno 2013 la polizia brasiliana ha annunciato che aveva aperto un’inchiesta per stabilire se la gestione di Telexfree avesse commesso crimini contro l’economia e riciclaggio di denaro.

    E ‘stata una domanda  ben precisa che ci si è posti intorni a  TelexFree, perchè sembrava uno schema Ponzi evidente.

    Nello stesso mese TelexFree è stato effettivamente chiuso in Brasile, per mezzo di un decreto ingiuntivo di blocco concesso dal giudice nello stato di Acre. L’indagine di Acre sul riciclaggio di denaro è continuata, ma i dettagli specifici su ciò che avevano trovato gli inquirenti non erano ancora venuti fuori.

    Nel frattempo, il governo ruandese annunciò di aver trovato collegamenti di riciclaggio di denaro coi cartelli locali. E successivamente TelexFree è stato chiuso negli Stati Uniti, i-Payout il processore di pagamento di Telexfree ha poi fatto intendere che l’azienda riciclasse denaro.

    Quindi TelexFree è stato spesso citato ed indagato per riciclaggio di denaro, ma non abbiamo mai veramente saputo esattamente quello che gli investigatori di Acre hanno fatto finora, o quello che avevano specificatamente trovato.

    La recente presentazione di un rapporto di polizia dello stato di Espirito Santo cambia ora che, è venuta alla luce che il denaro veniva versato in Brasile tramite un sistema interno di operazioni di riciclaggio dell’azienda TelexFree.

    TelexFree utilizzava i sistemi principali di riciclaggio rubando i fondi degli investitori in Brasile attraverso società di comodo. Queste aziende sono stati registrati con i nomi dei familiari che  gestivano TelexFree in collaborazione con alcuni individui appartenenti a un cerchia vicina di persone di fiducia, prestanome ecc.

    Nota: In Brasile, il termine “orange” è usato per descrivere persone o aziende che sono utilizzati come complici.

    Ci sono prove che i direttori di queste aziende siano probabilmente stati complici e abbiano reclutato leader di affiliazione/investitori  in Telexfree e che queste società abbiano dilapidato milioni di $ grazie ad Internet.

    Queste persone sono identificate come fondamentali per la formazione della piramide finanziaria “Schema Ponzi” messo in piedi da Telexfree, con attività illegali e con la vendita di valori immobiliari senza l’autorizzazione del governo federale.

    Inizialmente, l’obiettivo dell’indagine (ndr) era il gruppo Telexfree composto da cinque società e otto persone, oltre i membri della compagnia Carlos Wanzeler e Carlos Costa, ed altri imprenditori.

    Tuttavia, (con) la novità (prova che verrà presentata) alla fine delle indagini penali,  è che il numero delle aziende e delle persone accusate di partecipazione al presunto schema fraudolento (aumenterà).

    Le prove raccolte di recente hanno fatto parte dell’ “Operazione Orion”, che ha visto federali brasiliani condurre incursioni negli uffici TelexFree e nelle proprietà aziendali connesse, nel mese di luglio.

    Dopo i mandati di perquisizione e durante l’Operazione Orion, gli agenti hanno trovato documenti come contratti sociali, fatture e dichiarazioni (relative a) imprese legate con Banche a Telexfree.

    Queste imprese hanno sede in varie città nello stato (di Espirito Santo) e sono state finora sconosciute alla polizia.

    Ulteriori dettagli arriveranno con l’indagine penale che verrà definita a metà novembre‘.

    Intanto,

    i nomi e il numero di aziende (in qualità di complici) e (cospiratori) di probabile frode non può essere rivelato, questo per non compromettere l’andamento delle indagini.

    Detto questo, la polizia ha rivelato che

    (per indagare) come queste aziende possono aver utilizzato fondi per il riciclaggio di denaro e per l’occultamento di beni (dai) membri di Telexfree, il Giudice Ayton Junior Bonomo, (di) 1 ° Tribunale penale federale di Victoria, ha decretato che le attività finanziarie e tutti i tentativi di fallimento di almeno due società,  siano bloccate.

    E alcuni dettagli riguardanti alcune delle imprese sono stati resi pubblici. Non sorprendentemente, la famiglia di Carlos Costa sembra essere in testa alle operazioni di riciclaggio di TelexFree:

    Due società, registrate a nome Leticia Costa, la figlia del socio e direttore di Telexfree, Carlos Costa, sono tra le aziende che sono sospettate di agire in modo irregolare per coprire operazioni finanziarie fraudolente.

    Queste aziende appartengono a rami differenti di Telexfree che rivendicavano di impegnarsi nel multilevel marketing e nella vendita di VoIP. Una si chiam Agrofruta of Brasile Foods, una società (S / A), con sede a Jaguaré nel nord-est dello stato di Espirito Santo, una zona dove vengono prodotte caramelle.

    Un rapporto della polizia depositato presso il tribunale , rende noto che che l’azienda svolge operazioni bancarie sospette, beneficiando ” di società collegate alle persone indagate e correlate.”

    Secondo le indagini, la moglie di Carlos Costa, Jozélia Sangali, fa parte del consiglio di sorveglianza della S / A insieme ad altri membri identificati dalla polizia come affiliati di Telexfree.
    carlos costa e jozeliza miriam husband and wife
    Quando TelexFree ha tentato di sottrarsi alla propria responsabilità circa lo schema Ponzi, dichirando fallimento negli Stati Uniti, la moglie di Costa (a destra con il marito Carlos) è stato nominato come uno dei creditori affiliato maggiori.

    La società aveva sperato, tramite il fallimento, di intascarsi 1,2 milioni dollari di dollari in sospeso per i pagamenti ROI dovuti alla moglie di Costa.

    La figlia di Carlos Costa, Letícia Costa, è anche Lei implicata attraverso vari investimenti effettuati a suo nome:

    Dai verbali della società è uscito fuori che i gemelli Flavio e Fabio Arraz, ha creato una società di Network collegata a Telexfreee.

    Inseriti nel network erano anche i dipendenti di Agrofruta e stagisti ufficio che lavorano presso lo studio legale Costa & Fuchs, che ha difeso TelexFree dall’accusa di Piramide finanziaria.

    Agrofruta è stata costituita nei primi mesi del 2014 con un capitale di £ 10 milioni. Leticia Costa, figlia di Carlos Costa, inizialmente ci ha investito £ 200.000, nonostante (già) ne fosse il proprietario per una valore di R $ 4,9 milioni.

    L’altro socio dello studio, João Armando Caixeiro de Assis inizialmente non ha avuto alcun tipo di collegamento, pur detenendo £ 5.100.000 in azioni.

    Un’altra società sospettate di essere correlate a Telexfree è il Brasile Factoring“, il cui indirizzo ufficio è la stessa di quella di Costa & Fuchs. Secondo la polizia però, non vi è alcun riferimento in Brasile Factoring sul sito Coast & Fuchs.

    Brasile Factoring, che dispone di un capitale di £ 300 000, è coinvolto in presunti pagamenti effettuati da Ympactus (braccio brasiliano di TelexFree).

    Leticia Costa (figlia di Carlos) e Jozelia Sangali (moglie di Carlos) si unirono in società il 25 novembre (2013). Nel febbraio (2014) la società apparteneva solo a Leticia.

    La polizia dice che pur essendo un partner delle imprese nel 2012, Leticia aveva dichiarato un reddito disponibile di soli £ 60.000, nonostante siano stati pagati milioni di dollari in denaro da parte delle due aziende.

    Che tali rivelazioni non avranno alcun impatto sulla nascente carriera politica di Carlos Costa è tutto da vedere. In concomitanza con il rilascio del rapporto della polizia, Costa ha subito un attacco di cuore all’inizio di questa settimana.

    heart attack carlos costa brazil settembre 2014

    Flávio Arraz, uno degli uomini dietro la rete del Network implicati in operazioni di riciclaggio in TelexFree, sta attualmente gestendo la campagna politica di Carlos Costa.

    Non sappiamo se i fondi dello schema Ponzi di Telexfree siano stati utilizzati anche per aiutare Costa a candidarsi per un seggio al Congresso, questo è ancora poco chiaro.

    Avvicinato per un commento riguardo il coinvolgimento diretto della sua famiglia con le operazioni di riciclaggio di denaro di TelexFree,  gli avvocati di TelexFree hanno  minimizzato il fatto che i parenti di Carlos Costa e promotori della società sono elencate nel corpo sociale di due delle società sotto inchiesta.

    (Gli avvocati) hanno anche negato che Agrofruta e Brasile Factoring sono aziende “complici” utilizzate per riciclare il denaro da Telexfree.

    Quando interrogati specificamente del perchè la società di factoring Brasile avesse lo stesso indirizzo aziendale degli avvocati di TelexFree Coast & Fuchs (che probabilmete rappresentano anche l’altra società, Agrofruta), l’avvocato Antonio Carlos de Almeida Castro ha risposto così;

    Il nostro cliente è soltanto l’azienda e non ha nulla a che vedere in questa situazione. Non posso dare ulteriori dettagli. Io non sono stato citato in giudizio.

    Un particolare aspetto interessante del rapporto che ancora deve essere rilasciato, sarà senza dubbio la catalogazione dell’apparente asservimento di TelexFree nelle loro attività, nonostante un’ingiunzione a livello nazionale sia già agli atti.

    Le imprese sono state coinvolte nello scandalo per aver ricevuto le risorse, come indicato dalla ricerca, dopo che a TelexFree erano stati congelati i conti correnti, esempio nel giugno 2013 con l’ingiunzione da parte del tribuale di Acre.

    carlos costa plantao youtubeQuesta in ultima analisi significa per Carlos Wanzeler, Carlos Costa e altre persone coinvolte doveva essere una copertura per vedere i movimenti dall’esterno. Nonostane  le smentite e le affermazioni di legittimità di Telexfree che Carlos Costa ha più volte comunicato costantemente sul suo canale  YouTube.

    Proseguendo, la relazione parla anche della continua cooperazione tra le autorità di regolamentazione degli Stati Uniti e del Brasile, oltre che di quanto sia stato il lavoro per mettere insieme gli ultimi ritocchi ai loro rispettivi casi contro TelexFree.

    La natura globale delle frodi finanziarie di TelexFree ha portato i governi brasiliani e americani ad un accordo sulla condivisione delle prove (raccolte).

    Lo scambio di informazioni è iniziato la scorsa settimana con il viaggio di due agenti ed un delegato dalla Polizia Federale di Boston.

    Le prove raccolte verranno utilizzate dai magistrati negli Stati Uniti per sostenere il caso che coinvolge le azioni criminali di TelexFree e dei suoi proprietari, il brasiliano Carlos Wanzeler e l’americano James Merrill.

    Sul lato brasiliano, c’è anche una concentrazione maggiore sugli imbrogli finanziari utilizzati dagli investitori TelexFree per poter continuare a reclutare, nonostante l’ingiunzione di Acre:

    Agenti brasiliani si concentreranno principalmente sulle prove sollevata dalle indagini negli Stati Uniti che mostrano le operazioni finanziarie provenienti dal Brasile.

    Secondo Rodrigo De Lucca della polizia federale, l’obiettivo è di accertare il numero di affiliati TelexFree residenti in Brasile che sono stati registrati in USA, dopo l’ingiunzione di blocco che è stata decretata ad Acre.

    Queste persone, secondo l’avvocato Alexandre Fiorotti, avranno maggiore difficoltà per recuperare gli importi investiti ed anche gli affiliati che hanno contratti direttamente con Telexfree in Brasile. “Il rimpatrio di questo denaro non sarà una cosa semplice.”

    Coloro che hanno continuato ad investire in TelexFree in Brasile, nonostante l’ingiunzione dovranno probabilmente attendere anni prima di riavere eventuali denari. Il procedimento penale nei confronti della società e dei proprietari si concentrerà in primis sui fondi sequestrati affinchè possano essere redistribuiti alle persone che hanno perso soldi in Brasile.

    Fonte:  www.behindmlm.com
    Traduzione: A.D. MLMZOOM.IT

    commenti

    Vecchi commenti antecedenti al passaggio ad HTTPS

    • SCARICA SUBITO GRATIS LA GUIDA PER NON CADERE NEGLI SCHEMI PONZI ONLINE !

    • Seleziona Articoli / Azienda

    • Articoli recenti

      mar, luglio 24 2018 - 2:45 pm
      Coni herbalife24 Active Tour 2018 – Sabato 28 e domenica 29 luglio due giornate in riva al mare più bello d’Italia per fare i...
      gio, luglio 19 2018 - 10:30 am
      Nello scenario economico nazionale, anche per il 2017 quello degli integratori alimentari si conferma un settore trainante, caratte...
      mer, luglio 18 2018 - 11:24 am
      Oggi seguiamo la storia di una persona di successo, il suo nome è Simone Gelsomini e si occupa di network marketing dal 2007. Simon...
      mar, luglio 10 2018 - 10:57 am
      La Vendita Diretta è un settore che continua a crescere. A confermarlo sono Seldia (The European Direct Selling Association) e WFDS...
      lun, luglio 9 2018 - 10:03 am
      Alessandro e Isabella Zicola, operano nel mondo del network marketing con passione e dedizione da oltre 20 anni; La coppia è presen...
      gio, giugno 28 2018 - 9:42 am
      L’azienda di Ponsacco, che con la formula del network marketing sta conquistando notevoli quote di mercato, è stata accolta in Aved...
      gio, giugno 7 2018 - 12:03 pm
      Si è tenuto lo scorso Venerdì 25 maggio  l’8° Forum sulla Vendita Diretta promosso da AVEDISCO e  patrocinato dalla Regione Liguria...
      mer, maggio 23 2018 - 4:08 pm
      Dal 25 al 27 maggio si svolgerà la 12° edizione della Race for the Cure di Bari. E anche quest’anno, fra i sostenitori della più im...