Menu

    Telexfree news 10 Novembre – Banche citate in giudizio

    By Alessandro Diodovich
    In News
    novembre 7, 2014
    2067 Views

    Telexfree news 10 NovembrePrima di presentare l’istanza di fallimento di TelexFree, James Merrill, Carlos Wanzeler ed altri personaggi legati all’azienda, hanno tentato di scappare con circa 40 milioni di dollari, denaro facente parte dei fondi sottratti agli investitori.

    Quando l’FBI, Dipartimento di Sicurezza Nazionale e Immigration and Customs Enforcement hanno fatto irruzione nella sede TelexFree, il ragioniere Joe Craft è stato colto in flagrante mentre cercava di prendersi 37,9 milioni dollari di dollari in assegni circolari.

    Questi assegni sono stati eseguiti nei confronti di James Merrill, Carlos Wanzeler, sua moglie Katia Wanzeler, TelexFree LLC (di proprietà di Wanzeler) e TelexFree Dominicana SRL, un’entità misteriosa registrata nella Repubblica Dominicana.

    Per fortuna Craft è stato fermato con gli assegni, così i fondi sono stati prontamente sequestrati.

    Avendo come compito quello di recuperare tutti i beni di TelexFree e di mettere insieme un quadro preciso delle operazioni svolte oltre che della struttura societaria, Stephen Darr (il curatore di Telexfree) ora sta chiedendo di poter citare in giudizio le banche e le istituzioni che hanno rilasciato le autorizzazioni.

    A che scopo? In questo momento non siamo del tutto sicuri, ma Darr ha rivelato che :

    alcune delle istituzioni finanziarie hanno evidenziato rapporti bancari con TelexFree prima di definire l’operazione di fallimento

    E’ chiaro invece che la richiesta di citazione in giudizio di Darr si concentrerà sugli assegni circolari con i quali Craft è stato scoperto;

    Alcuni assegni circolari, intestati ai debitori (TelexFree e la sua gestione), sono stati elaborati da istituzioni finanziarie prima del fallimento, quindi il curatore ha richiesto informazioni supplementari rispetto a tali operazioni.

    Nella richiesta del mandato di comparizione ci sono Bank of America, J.P. Morgan Chase, Citizens Bank, Digital Federation Credit Union, Oriental Bank, Santander, TD Bank e Wells Fargo.

    Darr fa la sua ultima richiesta dopo aver tentato di ottenere informazioni “informalmente”, delle quali purtroppo non ha avuto un gran successo.

    Dopo la sua nomina, al curatore sono stati rilasciati gli assegni circolari da versare ai debitori, quelli elaborati da ciascuna delle istituzioni finanziarie citate.

    Alcuni assegni di cassa non sono stati onorati da parte di queste istituzioni.

    Nel corso delle ultime settimane, il curatore ha tentato di ottenere informazioni in modo informale da parte loro, riguardo i mancati assegni, ottenendo un successo parziale.

    Se la sua richiesta verrà concessa, Darr sarà in grado di citarli in giudizio per:

    – Comunicazioni tra TelexFree, la loro politica e le istituzioni finanziarie

    – Estratti conto bancari

    – Assegni annullati e altri titoli di entrate e uscite

    – Comunicazioni tra le istituzioni finanziarie e le autorità di regolamentazione federali e statali e

    – Informazioni non rispettate nelle verifiche di cassa e le ragioni per le quali gli assegni non sono stati onorati

    La richiesta della citazione in giudizio non è ancora stata concessa, ma non riesco ad immaginare un motivo per il quale non sarà fatto.
    Darr in precedenza ha già avuto due richieste approvate per citazioni in giudizio.

    Se queste ultime citazioni si tradurranno in un ulteriore sequestro di fondi che James Merrill e Carlos Wanzeler avrebbero messo da parte, resta tutto da vedere.

    Si potrebbe immaginare, tuttavia, che chiunque sia il curatore, le informazioni saranno condivise ad un certo punto con le autorità di regolamentazione degli Stati Uniti.

    Venerdì scorso la Corte di Acri ha negato l’appello di TelexFree contro la disposizione fatta precedentemente riguardo le competenze nel pagamento di alcune spese.

    Inizialmente era stato stabilito che fosse TelexFree a dovere pagere le spese. TelexFree si era appellato contro tale decisione, sostenendo che pubblici ministeri ( cioè i Contribuenti) avrebbero dovuto pagare le spese.

    L’appello è stato concesso, ma i pubblici ministeri hanno poi presentato il proprio ricorso, che è stato accettato lo scorso Venerdì.

    TelexFree ora è tenuta a pagare il costo di R $ 500.000 ($ 199.640 USD) di competenza nel caso contro l’azienda.

    La decisione è attualmente provvisoria, ma diventerà definitiva prossimamente.

    Carlos Costa, capo della TelexFree in Brasile, non è stato visto o sentito pubblicamente, dopo la sua schiacciante sconfitta elettorale del mese scorso.

    Fonte: behindmlm.com
    Traduzione: A.D. MLMZOOM.IT

    Telexfree news 10 Novembre

    commenti

    Vecchi commenti antecedenti al passaggio ad HTTPS

    • SCARICA SUBITO GRATIS LA GUIDA PER NON CADERE NEGLI SCHEMI PONZI ONLINE !

    • Seleziona Articoli / Azienda

    • Articoli recenti

      gio, ottobre 25 2018 - 10:11 am
      Amazon network marketing, cosa sta accadendo ? Molti distributori nel settore del network marketing, lamentano nei confronti delle ...
      mer, ottobre 24 2018 - 9:13 am
      AVEDISCO rende noti i dati del primo semestre 2018 che confermano il mercato del direct selling vivo, dinamico e apprezzato dai con...
      gio, ottobre 18 2018 - 9:45 am
      Organo Convention Roma 2018 – Il  più grande evento europeo dell’anno sta tornando in Italia, puoi partecipare a questo grand...
      mer, ottobre 17 2018 - 9:54 am
      Per la settima stagione consecutiva la multinazionale leader nel settore dell’integrazione sarà Partner Ufficiale della squadra mas...
      mar, ottobre 16 2018 - 8:47 am
      In più, accordi prestigiosi come quello con il make-up artist delle dive Fabio De Stefano e la sponsorizzazione della Fiorentina. P...
      sab, settembre 8 2018 - 11:30 am
      Richard DeVos, che ha cofondato Amway ed è stato uno dei più grandi imprenditori nel settore del Network Marketing, è morto giovedì...
      mar, luglio 24 2018 - 2:45 pm
      Coni herbalife24 Active Tour 2018 – Sabato 28 e domenica 29 luglio due giornate in riva al mare più bello d’Italia per fare i...
      gio, luglio 19 2018 - 10:30 am
      Nello scenario economico nazionale, anche per il 2017 quello degli integratori alimentari si conferma un settore trainante, caratte...

    Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti.
    NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie.

    Informativa estesa CookiesInformativa Privacy GDPR 679/2016