Menu

    La Polizia di Londra sta indagando su OneCoin e richiede a BFH di rimuovere gli articoli riguardanti la società

    By samu
    In News
    Dicembre 21, 2016
    1447 Views

    Polizia di Londra rimozione articoli OnecoinIl ricercatore britannico Kieron Vaughan ha contattato nelle ultime ore la rivista digitale Business For Home per “rimuovere gli articoli relativi a OneCoin mentre stanno svolgendo un’indagine sulla società”. Il motivo secondo Vaughan, è che gli articoli risultano essere “di parte e incoraggianti, ciò potrebbe essere un pericolo per quelle persone che sono facilmente influenzabili, poichè potrebbero investire denaro in questa azienda”

    Business For Home, rivista specializzata nella Vendita Diretta e nel Network Marketing ha recentemente ricevuto una e-mail dalla Polizia di Londra, dichiarando di aver notato una tendenza nel pubblicare notizie positive nei confronti della società OneCoin.

    Kieron Vaughan, il ricercatore ha affermato che OneCoin è attualmente sotto indagine da varie autorità europee e Business For Home avendo pubblicato diversi articoli a favore della società, potrebbe incoraggiare le persone ad investire in questa azienda, sottoponendole ad un alto rischio di frode.

    Vaughan, si riferisce in primo luogo all’articolo “Top Earner Ranks”, una classifica stimata da Business For Home delle persone con il più alto reddito mensile, dove si vedono i vari leader OneCoin apparire tra le prime posizioni. Egli cita anche un articolo di febbraio 2016 dove Ted Nuyten, direttore di Business For Home ha espresso pareri a favore della legittimità di OneCoin, mostrando i dati e il funzionamento dell’azienda. A questo appunto Ted si difende dichiarando “Questa rivista non supporta aziende ma è a solo scopo informativo” …… “Io sono l’amministatore e non un avvocato”. Questo è l’articolo in questione LINK

    Nonostante l’insistenza della polizia di Londra, Business For Home annuncia che “difenderà la libertà di stampa”, perciò non rimuoverà gli articoli.

    Messaggio inviato dalla Polizia di Londra per Business For Home

    La rivista digitale di Vendita Diretta ha ricevuto questa email dalla Polizia di Londra:

    Gentile Signore/a,

    La polizia della Città di Londra sta attualmente indagando l’azienda e le sue entità collegate a OneCoin, compresa ONELIFE. Temo che le persone del Regno Unito che hanno investito i loro soldi in OneCoin possano essere vittime di una frode.

    Ho letto diversi articoli e pagine del vostro sito web e temo che queste possano influenzare le persone ad investire in OneCoin. In particolare, vorrei evidenziare l’articolo “Top Earner Ranks”, che elenca una serie di membri OneCoin con un alto reddito mensile. Sono consapevole del fatto che questi articoli risalgono a diversi mesi fa, ma tuttavia, possono essere trovati facilmente tramite una ricerca Google.

    Dopo aver letto l’articolo di Ted Nuyten del 26 febbraio 2016, rilevo che il Sr. Nuyten afferma che “Business For Home non è a sostegno delle imprese, ma fornisce solamente informazioni.” Ho anche notato che nello stesso articolo, il signor Nuyten ( riferendosi al dibattito sulla legittimità di OneCoin) dichiara: “io sono l’amministratore e non l’avvocato.”

    Temo che, sebbene la vostra intenzione sia quella di rimanere imparziali, i vostri articoli risultano essere sbilanciati a favore di OneCoin e hanno il potenziale per poter influenzare le persone ad investire soldi in questa società.

    Vorrei portare alla vostra attenzione le segnalazioni online, gli avvertimenti e gli articoli dei diversi paesi come: la FSMA belga, la Lotter Inspektionen Svedese, l’Ufficio nazionale di investigazione Finlandese, l’Agenzia di vendita diretta della Norvegia, la Banca nazionale dell’Ungheria e la Financial Conduct Authority del Regno Unito, ognuno dei quali si riferiscono direttamente a OneCoin.

    Le sarei grato se volesse prendere in considerazione la richiesta di rimuovere questi articoli, mentre svolgiamo le nostre indagini.

    Cordiali saluti,

    Kieron Vaughan | Detective 638 | Investigador Financiero, Lavado de Dinero Equipo de Investigación |

    Dirección: Ciudad de Policía de Londres, la Dirección de Delitos Económicos, PO Box 36451, 182 Bishopsgate, Londres, EC2M 4WN.

     

    La Risposta di Business For Home:

    “No, non rimuoveremo nulla e difenderemo la nostra libertà di stampa olandese con tutti i mezzi.”

    Traduzione: Alessandro Diodovich MLMZOOM.IT
    Fonte: universomlm.com

    Comments are closed.

    • SCARICA SUBITO GRATIS LA GUIDA PER NON CADERE NEGLI SCHEMI PONZI ONLINE !

    • Seleziona Articoli / Azienda

    • Articoli recenti

      Mar, Maggio 7 2019 - 9:13 am
      1) COME HAI CONOSCIUTO E COSA HAI PENSATO QUANDO SEI VENUTO A CONTATTO CON IL SETTORE DELLA VENDITA DIRETTA? Quando ho conosciuto q...
      Gio, Maggio 2 2019 - 10:29 am
      AVEDISCO al fianco di DSCC, Direct Selling Consulting Company, per la seconda edizione del workshop dedicato al Direct Selling AVED...
      Ven, Aprile 26 2019 - 2:29 pm
      Il 27 marzo 2019 l’Autorità ha concluso un procedimento istruttorio nei confronti delle società The Juice PLUS+ Company Srl, The Ju...
      Mer, Aprile 24 2019 - 9:20 am
      Abbiamo intervistato Omar De Tommaso per Jeunesse Global, domande, consigli, situazioni affrontate nella sua ascesa nel network mar...
      Lun, Gennaio 21 2019 - 12:52 pm
      L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, a conclusione di un complesso e articolato procedimento istruttorio, nella riun...
      Gio, Novembre 29 2018 - 2:35 pm
      Le più importanti novità sull’azienda di network OrGano 2018/2019 News network organo 2019 – La Convention Europea OrGano che...
      Gio, Ottobre 25 2018 - 10:11 am
      Amazon network marketing, cosa sta accadendo ? Molti distributori nel settore del network marketing, lamentano nei confronti delle ...
      Mer, Ottobre 24 2018 - 9:13 am
      AVEDISCO rende noti i dati del primo semestre 2018 che confermano il mercato del direct selling vivo, dinamico e apprezzato dai con...

    Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti.
    NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie.

    Informativa estesa CookiesInformativa Privacy GDPR 679/2016