Menu

    Network Marketing contro ecommerce

    By Alessandro Diodovich
    In News
    Settembre 18, 2014
    3117 Views

    Network Marketing contro ecommerceLe imprese di vendita diretta si trovano ad affrontare la concorrenza  da rivenditori online. Amway, Tupperware e Oriflame hanno emesso avvisi ai siti di ecommerce, tra cui Snapdeal, Flipkart e eBay, chiedendo loro di smettere di vendere i loro prodotti.

    Network Marketing contro ecommerce

    La merce di questi tre venditori diretti non solo è offerta a sconti fino al 40%, ma aggirare colpendo al cuore anche il modello di distribuzione in rete o vendita diretta o network marketing, mentre queste aziende seguono il modello di business tradizionale.

    Nel modello del Network Marketing, non ci sono vendite attraverso negozi tradizionali   o società di distribuzione che, a loro volta, vendono prodotti ai consumatori. Molto spesso ultimamente, i distributori indipendenti, sbagliando, mettono in vendita le loro scorte invendute nei vari siti e-commerce, mentre le aziende del Network Marketing lavorano alacremente per identificarli e sanzionarli.

    “I prodotti Oriflame non possono essere venduti da persone non autorizzate, entità e mezzi e abbiamo emesso avvisi a queste piattaforme di e-commerce che vendono i nostri prodotti. La vendita dei nostri prodotti su queste piattaforme online devia non solo le vendite da parte dei nostri distributori, ma mina anche l’essenza della vendita diretta come una proposizione, Vivek Katoch, direttore affari societari di Oriflame, produttore di cosmetici e prodotti per la cura personale, ha detto ad Economic Times”.

    Katoch ha detto che da un punto di vista del consumatore, alcuni prodotti hanno bisogno di consigli e dettagli di utilizzo, che non sono possibili con le vendite online.

    Tupperware, che vende contenitori in plastica, stanco, ha scritto a moti siti. Abbiamo scritto a molti dei siti e-commerce informandoli circa i problemi che stanno causando ai nostri distributori e alla nostra forza vendita ed abbiamo chiesto loro di smettere di vendere i nostri prodotti sui loro siti web,” ha detto il CMO di Tupperware, Chandan Dang.

    Dang ha aggiunto che la facile disponibilità di prodotti scontati su siti di ecommerce è stata dirompente per i distributori e la forza vendita dell’impresa, colpendo duramente i loro guadagni. L’emergere di siti e-commerce, che sono mercati on-line dove viene venduta una vasta gamma di prodotti, ha sconvolto i modelli tradizionali di vendita al dettaglio. In precedenza, alcuni produttori hanno messo in guardia i clienti contro l’acquisto dei loro prodotti dai siti di ecommerce, dicendo che non si trattava di venditori autorizzati.

    Snapdeal, che ha una rete di oltre 50.000 commercianti e marchi, ha detto che tutti i venditori sul suo sito sono registrati solo dopo che le loro applicazioni sono rivisti. Snapdeal.com è un sito in cui le aziende possono elencare e vendere i loro prodotti attraverso diverse categorie. Tutti i venditori sono rivolti e registrati per loro scelta nel business. Un portavoce di Snapdeal ha detto che : “la scelta dei prezzi spetta unicamente ai venditori”

    Network Marketing contro ecommerceUn portavoce per la più grande azienda USA di vendita diretta, Amway, che vende prodotti per la nutrizione e di bellezza, ha dichiarato: “Il nostro codice di condotta afferma esplicitamente che le vendite via Internet non sono autorizzate, violando gli accordi con Amway e il nostro reparto di regolamentazione controlla quotidianamente questa attività per impedire la vendita in questi siti che è da noi vietata. Abbiamo intrapreso un’azione legale in passato, quando queste regole venivano violate e continueremo a farlo per proteggere i nostri clienti e singoli imprenditori (imprenditori distributori).  Amway (ABO)

    Gli imprenditori Amway sono dei venditori autorizzati soltanto alla vendita di prodotti Amway. Le imprese hanno anche scritto al governo tramite la Indian Direct Sellers Association (IDSA) di prendere provvedimenti emanando linee guida chiare sulla questione, al fine di proteggere l’industria del Network Marketing o vendita diretta.

    Fonte: economictimes.com

    Network Marketing contro ecommerce

    Comments are closed.

    • SCARICA SUBITO GRATIS LA GUIDA PER NON CADERE NEGLI SCHEMI PONZI ONLINE !

    • Seleziona Articoli / Azienda

    • Articoli recenti

      Mar, Maggio 7 2019 - 9:13 am
      1) COME HAI CONOSCIUTO E COSA HAI PENSATO QUANDO SEI VENUTO A CONTATTO CON IL SETTORE DELLA VENDITA DIRETTA? Quando ho conosciuto q...
      Gio, Maggio 2 2019 - 10:29 am
      AVEDISCO al fianco di DSCC, Direct Selling Consulting Company, per la seconda edizione del workshop dedicato al Direct Selling AVED...
      Ven, Aprile 26 2019 - 2:29 pm
      Il 27 marzo 2019 l’Autorità ha concluso un procedimento istruttorio nei confronti delle società The Juice PLUS+ Company Srl, The Ju...
      Mer, Aprile 24 2019 - 9:20 am
      Abbiamo intervistato Omar De Tommaso per Jeunesse Global, domande, consigli, situazioni affrontate nella sua ascesa nel network mar...
      Lun, Gennaio 21 2019 - 12:52 pm
      L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, a conclusione di un complesso e articolato procedimento istruttorio, nella riun...
      Gio, Novembre 29 2018 - 2:35 pm
      Le più importanti novità sull’azienda di network OrGano 2018/2019 News network organo 2019 – La Convention Europea OrGano che...
      Gio, Ottobre 25 2018 - 10:11 am
      Amazon network marketing, cosa sta accadendo ? Molti distributori nel settore del network marketing, lamentano nei confronti delle ...
      Mer, Ottobre 24 2018 - 9:13 am
      AVEDISCO rende noti i dati del primo semestre 2018 che confermano il mercato del direct selling vivo, dinamico e apprezzato dai con...

    Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti.
    NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie.

    Informativa estesa CookiesInformativa Privacy GDPR 679/2016